« Mat Ricardo (video) | Principale | Video pazzesco dell'anno DDR Pump it up »

21 dicembre 2007

Commenti

Inchiostro Simpatico

I tre big blog (TechCrunch, GigaOm, VentureBeat) fanno da cassa di risonanza...mi fanno scoprire nuove startup, ovvero nuove idee.

I 3 blog guadagnano comunque per pubblicità e traffico ormai consolidato (link o non link).

A volte creano delle mode, altre volte seguono le mode, altre volte ancora esaltano idee che ben presto spariranno.

Il loro giudizio di merito è solo una guida e non credo che sia fondamentale sul successo dell'idea.

Se un'idea è buona arrivi sui grandi circuiti in automatico, se non lo è fai fatica ad arrivarci.

I link sono terreno minato, molto aleatorio e facilmente manipolabile.

Il grafico che hai preso si riferisce alla quasi morte di Pownce...clone di Twitter creato da Kevin Rose (Mister Digg) che Techcrunch aveva pompato come sicura killer-startup dello stesso Twitter.

Al riguardo ti sfido a dirmi nel 2008 quali saranno i flop 5 ed i top 5 in internet (ovviamente voglio i settori non i nomi delle startup).

Nekuia

Credo che in quel che dici ci sia una grande verità ed un piccolo inganno.

La verità è che i link sono usati come la vera "moneta" del web;
Il piccolo inganno è che NON sono moneta.
La curva di crunch non è che una "curva di curiosità" che fa i conti con la vera risorsa scarsa di questi anni: l'attenzione.

I catalizzatori di attenzione sono una questione sistemica, fanno il paio con la scarsità di tempo, la non sostenibilità arriva - appunto - quando si scambiano i link per moneta e su di essa (e non sul servizio) si fa un business plan. O no?

I commenti per questa nota sono chiusi.

Ultime news da "Monty"

    follow me on Twitter